Le mie acciughe allinguate ( non chiedete perche’ si chiamano cosi’ ) :)

,

Chi non conosce questa ricetta pensa che il nome sia molto strano, ma vi assicuro che se le provate non ve ne pentirete…

Ingredienti

1 kg acciughe pulite
farina q.b
aceto 2 bicchieri
sale
olio semi per friggere

La cosa fondamentale è la pulitura del pesce…diciamo che qualche pescivendolo te le pulisce gia’ ,  senno è cosi’ vi spiego come fare, basta staccare la testa della sarda, pulendola sotto l’acqua corrente, e poi con un dito, passare in mezzo allo stomaco e sollevare la lisca, che delicatamente verrà via lasciando il nostro pesce abbastanza pulito. Per effetto scenico ma anche come collante per non staccare i filetti, lasciamo la parte terminale del pesce, la coda, in modo che serva come dicevamo, sia da legante per i filetti che da piccola presa quando li mangeremo.
Dopo aver fatto questo lascio il pesce in ammollo con l’aceto per circa mezz’oretta..( anche in frigo volendo)…Dopo di che’metto a scaldare l’olio, passo le acciughe nella farina e le friggo…

eccole….

20 thoughts on “Le mie acciughe allinguate ( non chiedete perche’ si chiamano cosi’ ) :)

  1. ciaooooooooooooo be’ devo dire che io non vado matta per le acciughe pero’ da quando le preparo cosi’ son ottime e le mangio 🙂 provateleeeeee e poi il pesce azzurro fa benissimo :):****

  2. buoneee anche la mia mamma le faceva cosi. ma forse erano sarde!! uhm.. boh! comunque cosi come le hai fatte tu, poi cotte ancora 5 minuti nel sugo! favolose!!! brava brava Terry!!! ^_^

  3. grazie a tutteeeeeeeeeeee 🙂 scusate se nn vi risp singolarmente ma nn ho tanto tempo al momento un bacio a tutte grazie d essere passateeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee 🙂

  4. Anch’io preparo le acciughe con una ricetta simile alla tua: è sono super B U O N I S S I M E e quindi la consiglio a tutti i tuoi lettori.
    davvero complimenti tesoro
    baci
    buon weekend
    terry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *